Aglio



Nella tomba egizia di Tutankhamon sono stati rinvenuti diversi bulbi di aglio aventi il fine di allontanare gli spiriti maligni, ma diverse credenze invece associano l’aglio con gli inferi. L’aglio è citato anche nel Corano, secondo una leggenda quando Satana venne cacciato dai giardini dell’Eden decise di lasciare un suo ricordo facendo spuntare dalla impronta destra di Adamo la pianta della cipolla e dalla impronta sinistra la pianta dell’aglio, per cui lo stesso Maometto non amava ingerire aglio per il timore che potesse non comportarsi in maniera corretta. (...)

Fonte: Messina Medica 2.0